2006

Materia e colore in unità mi hanno  aperto nuove strade, rendendomi libero di spaziare al di là, di recuperare le emozioni del colore, della materia, del segno e della massa, di adoperali in modo nuovo con innumerevoli possibilità. Ora rivivono e riprendono anima, ridiventano, o meglio, continuano ad essere arte. Non rifiuto, non scarto o resto di un qualcosa di già eseguito ma bensì icona del lavoro della manualità dell’ingegno e memoria dell’intelligenza positiva. Non rappresentazione, nessun messaggio particolare, obiettivi o traguardi, ma solo emozione, gesto, forma e colore.